Residenze per studenti nel centro di Barcellona
PRENOTA UNA CAMERA
Miglior Prezzo Garantito
Arrow Miglior Prezzo Garantito

Se ne trovi uno migliore, lo uguagliamo e aggiungiamo un 10% di sconto

Contatta via Skype
Studenti
Viaggiatori

Informazioni utili

Consigli pratici
Prima di partire

Come ottenere un visto da studente

Se desideri venire in Spagna per studio dovrai prima informarti su quali sono i requisiti per poter entrare in Spagna come studente. I requisiti variano in funzione della durata degli studi.

Breve durata (uguale o inferiore a 3 mesi)
- Non è necessario richiedere un visto da studente, ma è importante verificare se ai cittadini del tuo paese è richiesto un visto per poter entrare in Spagna.

Lunga durata (tra i 6 e i 12 mesi)
- Qualunque cittadino di un paese non facente parte dell’Unione Europea che voglia studiare in Spagna, per un periodo superiore ai 6 mesi ed inferiore ad un anno, dovrà richiedere un visto all’ambasciata o al consolato spagnolo del suo paese di origine.

I requisiti per ottenere tale visto sono:
- Modulo di richiesta del visto
- Passaporto valido per tutto il periodo di durata del visto.
- Lettera di ammissione del centro di formazione (pubblico o privato che sia, ma ufficialmente riconosciuto) che si è deciso di frequentare.
- Contenuto del piano di studi, di formazione o di ricerca previsto.
- Assicurazione medica in vigore durante tutto il periodo di permanenza, con copertura del costo di rimpatrio in caso di incidente o malattia improvvisa.
- Dimostrare di essere in possesso dei mezzi economici per coprire il costo degli studi, della permanenza e del ritorno al paese d’origine.
- Certificato medico
- I maggiorenni dovranno inoltre fornire un certificato penale (o documento equivalente) rilasciato dalle autorità del paese d’origine, dal quale non risulti alcuna condanna per delitti previsti dall’ordinamento spagnolo.

Cosa mettere in valigia

Ognuno ha le sue priorità quando si tratta di fare la valigia per un lungo periodo di studio all’estero. Per quanto ci riguarda, abbiamo pensato di fornirti comunque qualche consiglio su cosa metterci.

1. Per prima cosa dovrai informarti sul peso massimo del bagaglio consentito dalla compagnia aerea prescelta. La maggior parte delle aerolinee permette sui voli internazionali un massimo di 23 kg, ed alcune ammettono anche due bagagli a persona, ma è comunque bene informarsi in anticipo per evitare di dover pagare un supplemento.

2. Non dimenticare di portare con te tutti i documenti di viaggio: passaporto, visto, biglietto aereo, informazione sull’alloggio (nel tuo caso, il Melon District), documentazione della scuola o università che frequenterai e, per sicurezza, una fotocopia di ciascuno di questi documenti da conservare separatamente.

3. Il clima di Barcellona è generalmente mite e gradevole tutto l’anno. La temperatura media annuale è di 17ºC, ed oscilla tra i 14,7ºC ed i 20,1ºC. A differenza di altre città europee, a Barcellona le temperature non sono particolarmente rigide durante l’inverno, ma è comunque bene portarsi una buona giacca. Durante il periodo primaverile ed estivo, invece, il clima è particolarmente gradevole e non richiede altro che vestiti leggeri. A Barcellona e dintorni non mancano le spiagge, e quindi non dimenticare di portarti il costume, i sandali e gli occhiali da sole.

4. In Spagna, la corrente elettrica ha un voltaggio di 220 V ed una frequenza di 50 Hz. La maggior parte degli apparati elettrici ed elettronici (computer portatile, macchina fotografica digitale, piastra per capelli, ecc.) opera tra i 100 V ed i 240 V, ma se così non fosse ti consigliamo di portarti un convertitore per evitare di danneggiarli. Dovrai inoltre portarti o comprare un adattatore per poterli collegare alla corrente nel caso provenissi da una città non europea. Questi adattatori si possono trovare facilmente in commercio, specialmente negli aeroporti.

5. Se vuoi risparmiare spazio in valigia ed evitare di portare lenzuola o asciugamani da casa, il Melon District ti propone pack per il letto (fodere per piumoni e federe per cuscini), pack da bagno (asciugamani e tappetino) e da cucina (coltello, cucchiai, forchetta, bicchiere, piatti e tazza), che potrai comprare al tuo arrivo alla residenza. I prezzi li puoi consultare sul nostro sito nella sezione servizi: Servizi Marina - Servizi Poble Sec.

6. Altre cose utili da includere sono un piccolo kit per il cucito ed alcuni medicinali (per il mal di testa o di stomaco, pomata per i dolori muscolari, ecc.).

All’arrivo

Parlem Cátala?

A Barcellona scoprirai che ci sono due lingue ufficiali, spagnolo e catalano. In molte universitá i professori (dipendentemente dalla percetuale di studenti stranieri) parlano in catalano. É una lingua molto utilizzata e se vuoi imparare molto piú di quelle frasi fatte che conoscerai, il comune di Barcellona offre la possibilitá di partecipare a corsi presenziali GRATIS di catalano.

Per iscriverti consulta la pagina web (www.cpnl.cat) dove ti spiegheranno passo a passo. Se non vuoi registrarti a un corso e sei un autodidatta c’è una piattoforma online dove puoi trovare lezioni di calatano per tutti i livelli, www.parla.cat, iscriversi è gratis e molto semplice.

Partecipa alla "Welcome Week della tua universitá

I primi giorni sono fondamentali per incontrare i tuoi prossimi compagni di Erasmus. Al tuo arrivo la universitá ti dará tutte le informazioni utili per facilitare il tuo intercambio, peró ricorda che cercare i primi eventi sará una tua responsabilitá.

ESN (Erasmus Student Network) organizza una “Welcome Week” ogni semestre che include un giro per la cittá, consigli pratici sulla tua facoltá e molto altro divertimento. Non te lo perdere!

Aprire un conto corrente bancario in Spagna

Tutte le banche spagnole, indipendentemente dalla tua nazionalità e dal fatto che tu abbia o meno la residenza in Spagna, possono aprirti un conto corrente. Ciascuna banca ha le sue condizioni, ma uno dei requisiti indispensabili sarà presentare il tuo passaporto o permesso di soggiorno.

Vi sono alcune convenzioni speciali tra determinate università e banche, ed è pertanto consigliabile verificare se vi è una succursale bancaria all’interno del campus della tua università, per poterti informare direttamente presso di loro riguardo ai possibili benefici ottenibili. Inoltre, se non hai raggiunto i 26 anni di età e sei studente, è probabile che tu possa ottenere vantaggi, promozioni o sconti sulle commissioni bancarie.

Alcune delle principali banche spagnole a Barcellona sono:

- BBVA
- Santander
- La Caixa

Ottenere il NIE (numero identificativo stranieri)

Cittadini extracomunitari (non UE)
Se vieni a studiare in Spagna e non sei residente di nessun paese dell’Unione Europea, devi richiedere il NIE. Questo documento/tessera ti permette di risiedere legalmente in Spagna durante la durata dei tuoi studi. Il NIE è indipendente dal tuo visto per entrare in Spagna, e dovrai richiederlo entro 30 giorni dal tuo arrivo.

Documentazione richiesta per ottenere il NIE:

- Formulario di richiesta debitamente compilato e fotocopia dello stesso
- Passaporto originale in vigore e fotocopia dello stesso
- Fotocopia del visto da studente/ricercatore con timbro d’ingresso in Spagna o in qualsiasi altro paese aderente al trattato di Schengen
- Quattro fotografie recenti formato tessera, a colori e su fondo bianco
- Certificato della scuola o università prescelta, che indichi il periodo di durata del corso (originale e fotocopia)
- Certificato di empadronamiento (iscrizione al registro municipale) in vigore

Una volta preparata tutta la documentazione necessaria, dovrai presentarla al commissariato di polizia di via Guadalajara, 1-3 (all’angolo con via Bosch, 08006 - Barcellona).

Cittadini comunitari (UE)
Se sei cittadino di uno Stato membro dell’Unione Europea (Germania, Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Slovacchia, Slovenia, Estonia, Finlandia, Francia, Grecia, Olanda, Ungheria, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania e Svezia) o di Liechtenstein, Islanda, Norvegia e Svizzera, hai diritto alla libera circolazione e residenza in Spagna. Ciò nonostante, se devi risiedere nel paese per più di tre mesi, dovrai richiedere obbligatoriamente l’empadronamiento e il NIE.

Documentazione richiesta per richiedere il NIE:
- 2 copie del formulario di richiesta
- Passaporto originale o carta d’identità nazionale in vigore, e fotocopia del documento stesso

Puoi realizzare questa pratica, senza l’obbligo di fissare un appuntamento, presso un commissariato di polizia (Policía Nacional).

Empadronamiento - Cos’è e come ottenerlo

L’empadronamiento è l’iscrizione al registro municipale dove figurano tutte le persone che vivono o risiedono in città, ed è quindi obbligatorio disporne se vivi o risiedi a Barcellona.

Si tratta di una pratica burocratica facile e veloce da sbrigare in uno qualsiasi degli uffici di relazione con il pubblico del comune di Barcellona.

La documentazione che è necessario presentare è la seguente:
- Documento d’identità (carta d’identità, passaporto, permesso di soggiorno...)
- Documento originale che dimostri qual’è il tuo domicilio a Barcellona (questo documento ti verrà fornito dal Melon District).

Maggiori informazioni

Durante il soggiorno

In giro per la Spagna

Se vuoi approfittare la possibilitá di visitare la Spagna, Barcellona è un buon punto di partenza, treni e bus ti aiuteranno a viaggiare in modo sicuro ed economico.

Se ancora non hai la carta EYCA (European Youth Card) è il momento di farla. A volte per ottenere sconti in treni o bus non è sufficiente avere la tessera dello studente, per questo la tessera EYCA ti puó aiutare. Puoi ottenerla gratuitamente. Cerca il punto piú vicino per farla in www.eyca.org.

Alcuni esempi dei benefici EYCA:

  • ALSA (compagnia di autobús): 10%
  • RENFE (treni): 20% su AVE media/lunga distanza.

Tieni d’occhio i tuoi averi

Barcellona la possiamo considerare una cittá molto sicura, ovviamente come tutte le cittá ad alto tasso turistico è necessario stare allerta dai borseggiatori che ne approfittano dei turisti e degli studenti distratti. Questa lista di consigli ti puó aiutare a essere piú prudente:

- Se hai scelto un soggiorno medio/lungo e hai un telefono che vale molto ricordati di non metterlo a vista in luoghi con molta gente come nel metro, concerti ed eventi in generale.

- La borsa, quando viaggi in metro, sempre chiusa e davanti a te.

- Lo zaino con il pc è meglio non lasciarlo per terra, e portarlo davanti. Se salendo nel metro ti accorgi che qualcuno ti spinge controlla bene la tua borsa/tasca.

- Se sei in spiaggia prima di andare a fare il bagno assicurati di lasciare lo zaino in buone mani.

- Se sei in discoteca no è consigliabile lasciare le tue cose in un divanetto lontano da te.

Se perdi qualcosa nel metro, nel bus o vuoi lasciare un reclamo, c’è un sistema di attenzione al cliente di TMB che ti puó aiutare. Gli uffici si trovano nelle stazioni metro di  Diagonal, Universitat, Sants Estaciò, Sagrada Familia y la Sagrera.

Eventi

Per essere sempre aggiornato sulle attività che si svolgono a Barcellona, oltre a quelle organizzate da Melon District, puoi seguire il nostro blog o diventare fan della nostra pagina su Facebook, dove potrai trovare informazioni aggiornate su qualsiasi tema.
In alternativa sulla web di “Guia del ocio Barcellona” potrai trovare tutte le informazioni su cinema, teatro, concerti, etc.

Registrati al programma ESN della tua università

Erasmus Student Network (ESN) è un organizzazione internazionale senza animo di lucro fondata nel 1990 per studenti che aderiscono al programma LLP Erasmus, che aiuta i ragazzi a integrarsi nella città ospitante.

Sono presenti in 343 istituzioni di 33 nazioni, tra cui la UAB, UB, UPC  e la UPF di Barcellona, insieme lavorano per aiutare gli studenti durante la loro esperienzia organizzando attività di integrazione sociale.

Questa rete complementa le attività che porta a termine il dipartimento di relazioni internazionali presente nelle università. Se vuoi avere qualche informazione in più riguardo al programma ti suggeriamo di cercare il gruppo ESN su facebook corrispondente alla tua università.

Pratica spagnolo o una lingua a tua scelta

Esistono molte alternative che ti possono aiutaore a praticare le lingue fuori dall’università, senza dover pagare nessun costo extra. Uno di questi è il gruppo di intercambio organizzato dai centri civici o Biblioteche pubbliche di Barcellona dove l’iscrizione è totalmente gratuita.

Una volta tornato a casa

Non perdere contatti con le persone che hai conosciuto

Dopo aver realizzato il programma di intercambio in un altro paese sicuramente avrai amici nuovi proveniente da ogni parte del mondo. Oggigiorno non è difficile rimanere in contatto con persone di altri Paesi, Internet e le reti sociali ti aiuteranno in questo. Aggrega tutti alla tua rete di contatti già che quegli stessi amici un giorno potranno essere utili chissà a un possibile futuro lavoro.

Cerca e mettiti in contatto con studenti che sono stati a loro volta in Erasmus

Tornare a casa non significa che la tua esperienza sia terminata, anzi è solo il primo passo per rendere la tua esperienza senza fine. Ti suggeriamo di cercare gruppi o comunità che aiutino i prossimi erasmus a entrare in contatto con questo mondo anche tramite i tuoi suggerimenti e i tuoi consigli. (molte universitá o programmi hanno già convalidato questi tipi di gruppi.). È un ottima forma per rimanere in contatto con studenti stranieri che hanno vissuto o che vogliono vievere un esperienza simile a quella che hai vissuto tu. Un’altra possibilita è entrare a far parte della famiglia ESN della tua università di origine, potrai diventare un coordinatore e aiutare a organizzare eventi, viaggi ect per i ragazzi che verano nella tua città e che come te hanno bisogno di consigli utili e di conocere gente.

Convalidare crediti

Tornando a casa ti suggeriamo di metterti in conttatto con la persona responsabile del programma di intercambio della tua univerisità, così da poter verificare che il documento da presentare corrisponda ai crediti convalidati nella tua universitá ospitante.